Agenparl

Usa, Trump: «Non si tratta di trovare errori nel conteggio si tratta di trovare persone che hanno votato illegalmente»

Jenna Ellis

Usa, Trump: «Non si tratta di trovare errori nel conteggio si tratta di trovare persone che hanno votato illegalmente»

(AGENPARL) – Roma, 30 novembre 2020 – Il candidato presidenziale democratico Joe Biden ha ottenuto altri 87 voti nel riconteggio parziale del Wisconsin domenica, confermando il suo distacco nel conteggio dello stato, contestato dalla campagna Trump per presunte irregolarità di voto.

Prima che il riconteggio parziale iniziasse il 20 novembre, Biden era in vantaggio in tutto lo stato di circa 20.000 voti. Le contee di Dane e Milwaukee hanno iniziato a contare dopo che la Commissione elettorale del Wisconsin ha approvato una richiesta di riconteggio dalla campagna di Trump per un costo di 3 milioni di dollari.

Trump ha promesso di contestare i risultati dello Stato ancor prima della conclusione del nuovo conteggio, affermando il 28 novembre che il riconteggio «non si tratta di trovare errori nel conteggio, si tratta di trovare persone che hanno votato illegalmente». «Abbiamo trovato molti voti illegali. Rimanete sintonizzati!» Egli ha detto.

https://twitter.com/realDonaldTrump/status/1332776310196883461?s=20

Il riconteggio di Dane County ha riportato un guadagno di 45 voti per Trump. Il funzionario della contea di Dane Scott McDonell ha dichiarato domenica al Milwaukee Journal Sentinel che ciò è stato in gran parte dovuto alla scoperta di buste elettorali assenti prive di firme degli elettori, firme di testimoni o indirizzi di testimoni.

Nella contea di Milwaukee, Biden ha ottenuto 132 voti netti dopo che il suo conteggio è terminato il 27 novembre.

Lo stato detiene 10 voti elettorali e deve affrontare una scadenza per la certificazione del 1 dicembre. La certificazione sarà condotta dal presidente democratico della commissione elettorale bipartisan del Wisconsin.

La portavoce della campagna di Trump, Jenna Ellis, ha dichiarato che i racconti del Wisconsin hanno “rivelato problemi seri” sulla validità delle schede elettorali, senza approfondire gli argomenti precedentemente delineati dalla campagna di Trump il 18 novembre ( pdf ).

«Come abbiamo detto fin dall’inizio, vogliamo che ogni voto legale e solo i voti legali vengano contati, e continueremo a mantenere la nostra promessa al popolo americano di lottare per elezioni libere ed eque», ha detto Ellis.

Diverse questioni legali sono in corso in Wisconsin per quanto riguarda i risultati delle elezioni.

Un gruppo ha presentato una petizione di emergenza chiedendo alla Corte Suprema del Wisconsin di bloccare la certificazione dei risultati delle elezioni a causa di presunte irregolarità.

Nella sua causa, lo studio legale con sede a Chicago Thomas More Society ha descritto una serie di presunte azioni illegali intraprese dai funzionari del Wisconsin che hanno portato al conteggio di un numero significativo di voti impropri. Un esempio elenca i funzionari che non applicano le leggi statali che richiedono agli elettori di presentare un documento d’identità con foto quando richiedono un voto per assente o per posta. In una risposta depositata il 27 novembre, i funzionari delle elezioni statali hanno affermato che la petizione conteneva argomenti che si basano “sulla più debole base giuridica e fattuale”.

Un’altra causa intentata la scorsa settimana cerca anche di bloccare la certificazione statale dei risultati elettorali, sostenendo che tutte le schede elettorali espresse tramite “caselle di voto illegali” dovrebbero essere scartate per non diluire i voti legalmente espressi.

– ———————

Dato che sono stati presentati molteplici esposti legali in risposta alle elezioni del 2020, con ulteriori sfide attese ed entrambi i candidati hanno rivendicato la vittoria in alcuni stati, ma sembra sempre più probabile che queste elezioni verranno risolte in tribunale.

Per questo motivo, AGENPARL non dichiarerà un vincitore delle elezioni presidenziali né Biden né Trump fino a quando tutti i risultati non saranno certificati e le eventuali controversie legali non saranno risolte.

Exit mobile version