Agenparl

Usa, Rasmussen Reports : il 59% degli elettori è preoccupato che l’aumento dell’uso del voto per corrispondenza porterà a maggiori frodi elettorali

Rasmussen Reports

Usa, Rasmussen Reports : il 59% degli elettori è preoccupato che l’aumento dell’uso del voto per corrispondenza porterà a maggiori frodi elettorali

(AGENPARL) – Roma, 11 novembre 2020 Rasmussen Reports, uno dei più accurati scrutatori delle elezioni presidenziali del 2016 e del 2020, ha rilevato che il 59 per cento dei probabili elettori è preoccupato che “l’aumento dell’uso del voto per corrispondenza porterà a un maggior numero di frodi elettorali”. Una pluralità del 44 per cento è “molto preoccupato”, mentre il 15 per cento è “un po’ preoccupato”. Solo il 27 per cento è “per niente preoccupato, mentre il 13 per cento è “non molto preoccupato”.

Permettetemi di fermarmi ora per chiarire una cosa…

Dopo la debacle dei sondaggi del 2016, 2018 e 2020, è ora che tutti smettano di prendere sul serio i sondaggi dei media e i sondaggi approvati dai media.

Qualsiasi sondaggio pubblicato da Fox News, il Washington Post, ABC News, Reuters, Quinnipiac, NBC, ecc… questi sono sondaggi fraudolenti. Sono sondaggi messi insieme da ‘propagandisti e bugiardi’. Ora ne abbiamo avuti tre – tre! – cicli elettorali in cui questi scrutatori sono stati esposti come spudorati bugiardi, e chiunque vi presti attenzione è un pazzo che cerca di farsi mentire.

I sondaggisti che hanno dato prova di sé negli ultimi cicli elettorali sono Rasmussen, IBD/TIPP, Susquehanna e Trafalgar.

Gli altri sono tutti bugiardi e hacker comprovati, e niente di ciò che riferiscono ha un significato. Sono tutte bugie.

Quindi se Rasmussen pubblica un sondaggio che dice che il 59 per cento dei probabili elettori sono preoccupati che il voto per corrispondenza porti a frodi elettorali, mi fido di questo sondaggio.

Quando i ‘bugiardi’ di Reuters affermano che l’80 per cento del pubblico, compreso più del 50 per cento dei repubblicani, sono d’accordo che Biden è il presidente eletto, sapete che il sondaggio è una menzogna perché i sondaggisti di Reuters mentono.

Non fanno altro che mentire.

Ciò che è particolarmente affascinante di questo sondaggio Rasmussen è un sorprendente numero elevato di Democratici – il 36%, sono molto (24%) o un po’ (12%) preoccupati per il potenziale di frode elettorale con le schede elettorali. Si tratta di un numero molto più alto di quanto ci si aspetterebbe, il che significa che sono i Democratici che sono persuasi a porre fine alle ovvie frodi che si celano dietro le schede elettorali.

Naturalmente il 62 per cento dei Democratici dice di non essere molto (18 per cento) o per niente (44 per cento) preoccupato, ma questo numero è ancora più basso di quanto mi aspettassi.

Tra gli “altri” o gli elettori non affiliati o indipendenti, una maggioranza del 56 per cento è molto (39 per cento) o un po’ (17 per cento) preoccupata, mentre il 42 per cento non è affatto (26 per cento) o poco (16 per cento) preoccupato.

Permettetemi di dire che il voto per corrispondenza OF COURSE crea una frode. OF COURSE lo fa, soprattutto quando gli stati democratici inviano milioni e milioni di schede non richieste a tutti gli elettori registrati, il che significa che si hanno milioni e milioni di schede sparse ovunque che chiunque può compilare e rispedire per posta.

Nessuno può avere fiducia in questo sistema, specialmente dopo quello che è successo martedì sera, quando il conteggio negli stati e nelle città gestite dai Democratici stava andando come il Presidente Trump e poi – per la prima volta nella mia lunga esperienza – hanno fermato il conteggio.

Non sto dicendo che ci siano stati abbastanza brogli da far salire la bilancia a Sua Fraudolenza Joe Biden, ma di sicuro voglio scoprirlo, e di sicuro ho perso la fiducia nelle elezioni americane.

“Il sondaggio sui 1.000 probabili elettori statunitensi è stato condotto il 5 e l’8 novembre 2020 da Rasmussen Reports. Il margine di errore di campionamento è di +/- 3 punti percentuali con un livello di fiducia del 95%”, per l’intervistatore.

Exit mobile version