Agenparl

Lamezia Terme (CZ), bancarotta fraudolenta e frode all’erario: tre arresti (4)

CATANZARO Le investigazioni dei militari del gruppo della Guardia di Finanza di Lamezia Terme hanno consentito di acclarare che la ‘cambializzazione’ era stata artatamente predisposta dai responsabili delle società fallite e delle altre imprese del ‘gruppo’, allo scopo di lasciare volutamente a carico delle società fallite una consistente esposizione debitoria, pari a circa 10,5 milioni di euro, nei confronti dello stato. Le imprese Dierre Alluminio s.r.l. e Allmer s.r.l., oggi oggetto del sequestro preventivo delle rispettive quote sociali, rappresentavano l’ultimo anello della filiera ove sono stati riversati i beni fraudolentemente sottratti dalle altre compagini del gruppo imprenditoriale, a danno dei creditori e dell’erario. (News&Com)

Exit mobile version