Agenparl

Catanzaro, Pitaro (Gruppo Misto): bloccare trasferimento geriatria da Pugliese a Policlinico (1)

CATANZARO “La sanità calabrese, in particolare quella catanzarese, non ci dovrebbe stupire per dannosissime alzate d’ingegno, come l’annunciato trasferimento di Geriatria dall’Ospedale Pugliese al Policlinico Mater Domini per far spazio ai pazienti affetti da Covid-19. Oltre al nocumento che si provocherebbe a una categoria fragile come quella degli anziani, è una follia pensare di poter collocare posti letto per i contagi Covid in un reparto che si trova nelle immediate vicinanze del blocco operatorio e dell’ingresso del Pronto Soccorso”. Lo dice il consigliere regionale del Gruppo Misto Francesco Pitaro che sull’argomento ha inoltrato un’interrogazione a risposta scritta al presidente Spirlì. Aggiunge: “La Regione, attraverso il Dipartimento Salute, non può restare silente e acquiescente nei confronti di una scelta – che auspichiamo non si concretizzi e che è un chiaro esempio della persistente disorganizzazione del sistema sanitario calabrese – assunta senza consultare il Primario del Reparto di Geriatria né il direttore del Dipartimento e senza effettuare alcuna valutazione degli effetti che l’annunciato trasferimento potrebbe avere sulla salute degli anziani. È infatti noto a tutti che il reparto di Geriatria dell’Ospedale Pugliese, efficiente e funzionante, non è un reparto qualsiasi in cui avvengono ricoveri programmati, ma accoglie circa il 60% degli ingressi al Pronto Soccorso. Trasferirlo al Policlinico di Germaneto significherebbe impedire agli anziani pazienti di godere di tutte le prestazioni sanitarie di cui potrebbero godere all’interno del Pugliese, dotato di Pronto Soccorso e di tutte le specialistiche attive 24 ore su 24 che, invece, sono assenti all’interno del Policlinico”. (News&Com)

Exit mobile version