Agenparl

Trump trasformerà l’impeachment nel grido di battaglia per la sua rielezione

Donald Trump

(AGENPARL) – Roma, 22 dicembre 2019 – Il presidente Trump spera di trasformare l’impeachment in un grido di battaglia per la sua campagna elettorale e quindi per la sua rielezione.

Trump ha da tempo optato per presentarsi come estraneo ai giochi di Washington e quindi non gradito dai politici dell’establishment, e molti addetti ai lavori sostengono che probabilmente utilizzerà l’impeachment per consolidare quell’immagine ed scuotere i suoi sostenitori sulla scia della campagna che è già partita da diversi mesi.

«Penso che si traduca in un messaggio prioritario visto che conosco molto bene il presidente e la sua squadra che lo stanno sostenendo da un po’ di tempo», ha detto un ex funzionario della Casa Bianca.

Il voto alla Camera di mercoledì ha scosso Trump visto che è il terzo presidente degli Stati Uniti ad essere accusato ma sarà il primo a cercare la rielezione con il marchio ben visibile attaccato al suo nome.

La campagna del presidente ha già iniziato a rappresentare l’impeachment come un vantaggio per la sua strategia.

Ha diffuso dati di alcuni sondaggi limitati ma favorevoli, dimostrando che l’impeachment è impopolare in alcuni distretti, e la campagna ha raggiunto cifre consistenti nella raccolta fondi sulla scia del voto di mercoledì.

Gary Coby, direttore digitale della campagna, ha twittato venerdì che oltre 10 milioni di dollari in donazioni sono arrivati durante le precedenti 48 ore.

Trump ha guidato un’ondata populista alla Casa Bianca nel 2016 dopo una campagna in cui si è impegnato a “prosciugare la palude” e si è scagliato contro “élite” nella capitale della nazione.

I consiglieri di Trump credono che nessun repubblicano abbia votato per l’impeachment e ciò consentirà a Trump di fare una comunicazione aggressiva con uno slogan ben preciso è «contro di noi».

«Penso che gli permetterà, a mio avviso, di sostenere giustamente che dal momento in cui è stato eletto, i democratici non erano interessati a lavorare con lui», ha detto l’ex funzionario della Casa Bianca. Ma erano interessati solo a rimuoverlo dall’ufficio».

La Camera ha votato per accusare Trump di abuso di potere e ostruzione al Congresso. Tre democratici si sono opposti a uno o entrambi gli articoli.

La campagna di Trump della scorsa settimana ha messo in evidenza la divisione netta del voto dei democratici contro Trump senza il supporto repubblicano mentre il presidente si è riunito con migliaia di sostenitori.

Il presidente ha parlato per poco più di due ore mercoledì sera nel Michigan, la sua più lunga manifestazione di campagna fino ad oggi. Ha attaccato i democratici in termini sempre più personali e ha cercato di dipingere l’impeachment come un assalto diretto contro la sua base elettorale.

«I democratici che non fanno nulla», ha detto Trump alla folla di Battle Creek. «Tutto ciò che vogliono fare è concentrarsi su questo … dichiarando il loro profondo odio e disprezzo per l’elettore americano».

«Questa impeachment di parte e senza legge ed è una marcia verso il suicidio politico per il Partito Democratico», ha aggiunto Trump.

Ma quelli vicini alla Casa Bianca e gli esperti politici hanno riconosciuto che è improbabile che l’impeachment sarà una forza trainante nel ciclo delle notizie tra qualche mese, tanto meno a novembre, quando gli elettori andranno alle urne.

I sondaggi mostrano che gli Stati Uniti è diviso equamente tra coloro che vogliono impeachment e quelli che vogliono la rimozione di Trump.

Trump sarà in grado di proseguire almeno un altro mese di impeachment per galvanizzare i suoi sostenitori mentre il processo passa al Senato.

Il presidente Trump è apparso impaziente e ha chiesto che il Senato si pronunci subito, ma questo punto dovrà aspettare poiché il Congresso si riunirà solo all’inizio di gennaio anche se i termini del processo sono ancora in sospeso.

Trump ha tentato pubblicamente di minimizzare la sua preoccupazione per le implicazioni storiche di essere accusato, riferendosi ai due articoli come «impeachment lite» e dicendo ai giornalisti giovedì che «non sembra impeachment».

Sua figlia e consulente senior della Casa Bianca, Ivanka Trump , ha dichiarato che il presidente sta provando un mix di rabbia ed entusiasmo che si aspetta scenderà verso il suo elettorato. arrabbiato per lo spreco di tempo, arrabbiato per il danno collaterale. Arrabbiato, ma è ancora galvanizzato».

Exit mobile version