Agenparl

Va al prefetto Francesco Tagliente il Premio interdistrettuale Rotary Sebastiano Tusa per la “La Cultura della Legalità”

(AGENPARL) – Roma, 30 mar 2019 – 230 Club Rotariani riuniti a Roma per la Premiazione degli studenti di 200 istituti vincitori del concorso “Legalità e Cultura dell’Etica 2018-2019”

Con i saluti istituzionali del Governatore del Rotary International del Distretto 2080, Arch. Patrizia Cardone, Presidente della Commissione Interdistrettuale Legalità e Cultura dell’Etica e del sottosegretario all’Interno Luigi Gaetti, ha avuto inizio, in mattinata, la VIII giornata della legalità, organizzata dai Rotariani alla Biblioteca Nazionale Centrale di Roma, per la premiazione degli studenti di 200 istituti scolastici vincitori del concorso Legalità e cultura dell’etica 2018-2019”.

A seguire, moderati dal giornalista Sandro Vannucci, sono intervenuti:

Abdelaziz Essid, Premio Nobel per la Pace sul tema: “La violazione dei Diritti Umani: la Primavera Araba”

Tonino Cantelmi medico-chirurgo, psicoterapeuta specializzato in Psichiatria su: “Il perché di taluni comportamenti: rifessioni sulla crudeltà umana”

Luciano Garofano, Generale in congedo dell’Arma dei Carabinieri e già Comandante del R.I.S. di Parma su: “La Scienza al servizio della Legalità”

Fausto Bertinotti, Presidente della Camera dei Deputati dal 2006 al 2008 sul tema:“Dalle parole ai fatti: il ruolo dello Stato italiano”

Al termine degli interventi il Governatore Patrizia Cardone nella veste di Presidente della Commissione Interdistrettuale, previa lettura della motivazione ha consegnato al Prefetto Francesco Tagliente il Premio Sebastiano Tusa Per il prestigioso impegno professionale dedicato interamente alla “cultura della legalità”.

Invitato a prendere la parola il Prefetto Tagliente ha premesso che “Partecipare a questo evento che vede come attori protagonisti, i relatori con lo spessore che abbiamo ascoltato e i Rotariani di ben 230 Club riuniti a Roma per promuovere “Il rispetto della persona, con l’educazione ai valori e ai sentimenti, quale contrasto alla violenza e alla violazione dei diritti umani”, nonché il coinvolgimento di alunni e studenti di 200 istituti scolastici di tutto il Paese, fa riflettere sia sulla sete di sapere, di giustizia e di legalità di giovani, sia sulla importanza di una interlocuzione virtuosa tra la parte migliore della società civile organizzata, come i io considero i Rotariani, e le istituzioni.”

“Questa è la conferma – ha proseguito Tagliente – della importanza del partenariato istituzionale e sociale, attivato nella veste istituzionale a Firenze, Roma e Pisa, quando ho condiviso anche con i Rotariani l’elaborazione dei progetti pluriennali per innalzare il livello di sicurezza nelle città, le celebrazioni della Festa della Tricolore il 7 gennaio e il servizio di ascolto delle categorie sociali che versano in una condizione di sofferenza economica “incolpevole” come commercianti, imprenditori, cittadini colpiti dalla crisi che non possono permettersi di rivolgersi ad un avvocato o ad un commercialista, con il rischio concreto di cadere in mano ad usurai o, ancora peggio, in quelle pericolose situazioni di solitudine e scoraggiamento, che in alcuni casi sfociano in tragedie familiari.”

Facendo poi espresso riferimento al Premio, Tagliente ha aggiunto: “Lo considero un riconoscimento per tutti coloro che nella vita mettono al centro della scala dei valori la persona umana e tutti gli altri principi che discendono dal nostro ordinamento costituzionale e che regolano la convivenza e l’ordine sociale.”

A seguire sono stati consegnati atri premi e riconoscimenti agli studenti vincitori del concorso “Legalità e Cultura dell’Etica 2018-2019” Sezioni: video, manifesti, temi, scatti fotogra­fici, saggi

Exit mobile version